Villa Maria


Vai ai contenuti

Descrizione

Bella Costruzione dell'inizio del XX secolo, in stile "Liberty", con un giardino d'epoca, Cancello originale con il nome della prima proprietaria.
A lato della casa, trovasi un comodo parcheggio per diverse automobili, e di fronte, un bel loggiato rialzato, in fondo ad un viale coperto da un roseto, che da accesso all'interno.
Durante la Buona Stagione si puo' godere dell'ombra e dell'aria del giardino, con comode poltrone e tavoli, a disposizione degli ospiti, oltre ad un piccolo berso'.
Un bell'ingresso, con una grande scala che porta ai piani superiore e sulle cui pareti sono arazzi quadri antichi e ricordi di famiglia.
Le due "Suites" del primo piano sono affrescate con fiori, vedute e stucchi, e, fra le due, c'e' un piccolo salotto libreria, detto "Salotto Rosso" , a disposizione degli ospiti del primo piano.
Gli appartamenti del secondo piano sono mansardati su doppio livello, e sono comunicanti tramite un piccolo salotto libreria, con terrazza a tasca ed un panorama straordinario.
Al piano terra , una bella sala da pranzo, con tanti piatti antichi di porcellana ed alcuni ritratti alle pareti e una comoda cucina adiacente,a disposizione degli ospiti, entrambe con un magnifico panorama sulla valle.
Tutta la villa e' arredata con autentici pezzi antichi, magnifici tendaggi e tappeti, ed i bagni sono accessoriati e modernissimi, nonostante riprendano lo stile della costruzione.
La colazione all'italiana e' servita in porcellane e cristalli d'epoca.
E tutta l'atmosfera e' rimasta intatta, cosi come era quasi cento anni fa'.

Storia


La casa prende nome da mia nonna, Maria Latini di Mogliano, che, nel 1905, sposo' L'avvocato Salvatore Marcelletti, e, poiche' l'abitazione della famiglia, nel centro storico del paese, risulto' essere troppo angusta, decise di donare alla moglie, in pegno di amore, una bella proprieta'.
Cosi il nome sul cancello d' ingresso, e' "Villa Maria".
Nel 1914 mia madre, Maria Teresa e' nata qui.
Per trenta anni e' stata la Residenza Estiva della Famiglia, poiche' il Nonno Salvatore svolgeva la sua attivita' in altre citta' d'Italia
Ebbe qui luogo, nel 1935, il matrimonio di mia madre con mio padre, Tomaso Cotroneo.
Durante la Seconda Guerra Mondiale, dopo l'Armistizio, essendo gli uomini della famiglia militari,datisi alla macchia,mia madre, con le cognate e tutti i bambini,trascorsero qui due anni,e qui, nel 1944, e' morta la nonna Maria.
Da allora, mio padre e mia madre sono sempre venuti qui a passare un lungo periodo di vacanze. Alla fine degli anni 80, la proprieta' e' stata, totalmente, ristrutturata, mantenendo la vecchia atmosfera; e, da allora, per molti anni,e' stata un centro di vita, di allegria e di grandi intrattenimenti di tutti i generi.
Mia madre e' mancata nel Dicembre 2007, ma mi ha sempre ricordato che la casa felice ha bisogno di movimento e allegria.


STEFANO COTRONEO

Visualizza a pieno schermoIndietroPlayAvanti

Home Page | Camere | Prenota | Contatti | Da vedere | english | Mappa del sito | Privacy Policy


Powered >>> Tenmedia P.IVA 000000000000 | villacontessa@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu